Intrecciare nuovi legami

Tra i tanti compiti della gestione sostenibile del Giardino botanico c’è anche quello di intrecciare nuovi legami. Di questo o di quel tipo, al fine di rivitalizzare il Giardino, accrescere la visibilità della sua identità, della sua storia, del valore naturale e culturale, promuovere gli aspetti didattici e la ricerca, aumentare le visite individuali e quelle guidate e perseguire l’obiettivo di ripristinare nuovamente un livello molto elevato.

Collaborazione

Come gestore del Giardino botanico di Sežana di Villa Mirasasso, Komunalno stanovanjsko podjetje d. d. Sežana, lavora a stretto contatto con:

  • il Comune di Sežana, proprietario del Giardino,
  • l’Istituto per la Protezione dei Beni Culturali della Slovenia, Ufficio di Nova Gorica,
  • l’Associazione degli Amanti delle Rose della Slovenia,
  • gli enti turistici locali e altre organizzazioni simili,
  • altri istituti pubblici locali (educativi, culturali ecc.),
  • varie istituzioni di competenza,
  • individui e
  • altre organizzazioni profit e non profit.

Progetti

Tra i compiti principali svolti da Komunalno stanovanjsko podjetje d. d. Sežana, quale gestore del Giardino, ci sono la predisposizione, la presentazione di domande e la realizzazione di progetti locali, nazionali ed europei.

Progetti realizzati autonomamente

  • 2016 e 2017: Progetto di piantare un roseto, in collaborazione con l’Associazione degli Amanti delle Rose della Slovenia e l’Istituto per la Protezione dei Beni Culturali della Slovenia, Ufficio di Nova Gorica (circa 500 piante di rose piantate in totale);
  • 2017: Progetto di lavorazione della pietra per la rivitalizzazione della parte abbandonata del Giardino in collaborazione con la Scuola superiore ŠC Srečka Kosovela Sežana, corso Lavorazione della pietra, Scuola per la ristrutturazione, la ditta Marmor, Sežana d. d. (ditta che produce e lavora il marmo) e l’Istituto per la Protezione dei Beni Culturali della Slovenia, Ufficio di Nova Gorica (nell’ambito di un workshop di una settimana sulla lavorazione della pietra, tenutasi in Giardino e usando anche materiale riciclato, sono stati realizzati ed posizionati degli elementi in pietra (tavolo e panche));
  • 2017: Progetto fotografico Vrt v vrtu (Giardino nel Giardino), in collaborazione con la Scuola superiore ŠC Srečka Kosovela Sežana, corso di Fotografia (gli studenti hanno realizzato con successo l’intero progetto di fotografare il Giardino, allestendo alla fine anche una mostra svoltasi proprio nel Giardino);
  • 2017: Progetto Un concetto di modello di business economicamente sostenibile per il Giardino botanico di Sežana in collaborazione con la Facoltà di Management e la Facoltà di Matematica, Scienze Naturali e Tecnologia dell’Informazione dell’Università del Litorale e la KonektOn, Centro per servizi commerciali, d. o. o..

Progetti nei quali figuriamo come partner

  • 2016/2017: Progetto di riqualificazione di una parte del Giardino botanico di Sežana, finanziato dal Comune di Sežana (ruolo di controllo gestionale);
  • 2017–2020: Progetto KRASn`KRŠ dal nome completo Conservazione e valorizzazione del patrimonio e sviluppo del turismo sostenibile nel paesaggio carsico transfrontaliero, co-finanziato dal Programma di cooperazione Interreg V-A Slovenia-Croazia nel periodo 2014-2020 (siamo uno dei sette partner tra sloveni e croati con mansione principale di collocazione del centro interpretativo sulla vegetazione carsica – interno (1a fase).
  • 2018: Progetto Včeraj za jutri (Ieri per domani) nell’ambito dell’invito pubblico del gruppo LAS Krasa in Brkinov per la selezione di operazioni atte a raggiungere gli obiettivi della Strategia di sviluppo locale nei comuni di Divača, Hrpelje-Kozina, Komen e Sežana nel 2017.